Gruppo dell’ “Ora di Guardia” alla Madonna di Pompei

OGNI MERCOLEDI ORE 9.30 IN CHIESA

UN’ORA DI TRATTENIMENTO CON MARIA” La recita del Rosario, la nostra Ora di Guardia, «è un’Ora di trattenimento con Maria”. Ci troviamo insieme con Lei per “ragionare” a vantaggio del nostro futuro, soprattutto quello eterno. Nel “trattenimento” diciamo a Maria che ci è gradevole la sua presenza; noi cerchiamo di propiziarcela salutandola con parole di lode, certamente a Lei gradite, e Lei ci risponde “parlandoci” del Figlio suo. Durante la recita delle Ave Maria, infatti, noi chiediamo alla Madonna di intervenire direttamente nella nostra mente per illuminarla e nei nostri cuori per riscaldarli, in modo da avere in noi “gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù” (Rom 15,5).

Quest’Ora di preghiera, con la recita dei misteri del Rosario, una volta al mese, è impegno e promessa. Da questo conosciamo la fecondità del Rosario: la Madonna stessa l’ha ispirato, più volte l’ha chiesto, Lei stessa si è presentata come “la Madonna del Rosario”; i Papi l’hanno sempre raccomandato con zelo; i Santi l’hanno recitato con fervore. Papa Giovanni Paolo II, nella sua lettera sul Rosario, parla di “uno stuolo innumerevole di Santi che hanno trovato nel Rosario un’autentica via di santificazione” (RVM,8).

Una sicura via, certo, anche per noi!